Uncategorized

Non ci si salva mai da soli

La carcassa del mostro giaceva immobile, consumata dal tempo. Rimanevano le ossa, con il vento a fischiarvi attraverso. L’Hobbit le osservava in silenzio; un contrappunto minuscolo nella distesa.

Tutto ciò che di buono ho goduto nella vita, non è quasi per nulla un mio merito. Gli sprazzi di illuminazione, i momenti di amore e gioia, le scelte vere, i sogni, i segreti ricordati, il conforto, l’energia di cui godo e ho goduto. Come l’Hobbit famoso, ho mosso un passo fuori casa… e ho vissuto.

Quasi tutto il “lavoro da eroi” la hanno fatto e lo fanno il mio maestro, il mio angelo, le guide che mi sono accanto, gli avi e la Tradizione. E con loro lo hanno fatto e lo fanno i miei genitori, i miei figli, la famiglia che ho ed ho avuto, di sangue e di anima.

Il mio merito è aver preparato il terreno. Aver ascoltato, provato, fallito, riprovato, senza smettere di ricercare. Il mio merito è aver mosso tante volte il primo passo oltre la soglia di casa.

Prova per una volta a non calcolare.

Non classificare quanto di “bello” e “brutto” hai, hai avuto o potrai avere. Decidi per un attimo che non importa se le persone e le energie intrecciate alla tua vita ti abbiano fatto “bene” o “male”. Sono nella tua storia, nel tuo corpo, nei tuoi odori, nei luoghi che hai conosciuto, nei colori che hai. Sentile accanto a te, a sostenerti.

In un modo o nell’altro, ti hanno accompagnata qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.