Blog

C’è la possibilità di sparire

C’È LA POSSIBILITÀ DI SPARIRE

Non del tutto, forse, ma c’è la reale possibilità di farsi sottili e quasi trasparenti.

Invisibili.

Se non a tutti, ai più.

Tra la MANIA DEL CONTROLLO e la ribellione chiassosa, tra l’obbedienza per il quieto vivere e la lotta che mette in gioco TUTTO PER L’IDEALE, io scelgo un’altra possibilità.

Sparisco.

Un passo alla volta lascio cadere il fascino, le parole, le convenzioni preimpostate. Mi libero di quel che non è più attuale. Che si trascina, MA NON È PIÙ DAVVERO QUI.

Cade, come le foglie in autunno.

Un giorno alla volta mi ascolto e mi sfoglio, uno strato dopo l’altro. SNIDO E RENDO BUFFA l’identificazione.

Con amore, quando riesco.

MI RICORDO DELL’ENERGIA e di ricercarla, di rispettarla e prendere la RESPONSABILITÀ di come la muovo. Ci provo, CI PROVO TANTO E CON TUTTA ME STESSA.

E qualche volta ce la faccio.

PERDE IMPORTANZA TANTO. NON TUTTO.

Qualcosa rimane ed è leggero, intimo… estremo a volte. Non richiede NESSUNA FATICA per essere portato con me, perché di me è parte.

COSÌ SPARISCO.

Agli occhi di chi queste cose non le valuta (o le valuta, ma non le vede in me al momento, perché non sempre le emano con fermezza).

Sparisco dalle compagnie che mi svuotano, senza bisogno di ISOLARMI. Anzi, scoprendo perle che prima rimanevano nascoste.

Sparisco dalle etichette sociali senza bisogno di DOLORE. Diventano facili da togliere e mettere come un cappello o un velo di trucco, all’occorrenza.

Sparisco anche da un “sistema” basato sull’illusione del controllo e del finto potere, ma senza bisogno di odiare nulla o nessuno. Le maglie si attaccano alla PERSONALITÀ per pescarmi, COSÌ A VOLTE SCIVOLO ATTRAVERSO E GLI SCAPPO.

SPARISCO UN POCHINO ALLA VOLTA DA ANNI.

Da prima del covid, dei vaccini, di avere o non avere un lavoro, delle mediazioni e dei channeling, da prima di tutto. Forse sparisco da sempre… tolgo un velo ogni volta che per un attimo mi vedo senza bisogno di specchi.

PER COME SONO.

E COME ME MOLTI. MOLTISSIMI.

È un momento in cui È PIÙ FACILE OSARE. Forse INDISPENSABILE. Ognuno a suo modo. Un tempo in cui perdono di enfasi tante illusioni.

E L’IGNOTO SPAVENTA QUANTO CONSOLA.

Risuona il suo richiamo

A volte sogno di entrarvi

Per sparire

E finalmente vedermi

——

Elisa Barindelli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.