Perché lo chiami mondo invisibile?
Il mondo dell’energia è proprio qui.
In ogni istante, in ogni giorno, è davanti ai tuoi occhi.

Gran parte della confusione e del dolore nel modo di vivere che conosciamo viene dalla mancanza di strumenti per tradurre il sentire profondo dell’anima in pensieri comprensibili alla mente e azioni concrete.

In un percorso guidato e protetto, riscopriremo la naturale capacità dell’essere umano di mettere in contatto il magico e l’ordinario, il mondo interiore con la vita quotidiana.

Sperimenteremo i metodi e gli strumenti per riconoscere e dirigere le energie dentro e fuori di noi, con un approccio funzionale, semplice e sobrio.


Talenti, autonomia e felicità

Riscoprire il contatto tra i due mondi non significa stravolgere le proprie abitudini o imparare un nuovo linguaggio astruso: è al contrario un sano riappropriarsi di tutto ciò che già si conosce e si vive.

Non si tratta di un movimento di espansione, bensì di un addensamento, un aumento di compattezza e presenza.

É un’opera delicata e profonda di riscoperta dei propri talentidelle esperienze vissute, di quanto già studiato. Avvicinare il magico e l’ordinario ci regala equilibrio e nuova energia, ma soprattutto ci rende autonomi nel riconoscere ed interpretare i moti e le intuizioni dell’anima.

Gli strumenti impiegati

Nel percorso proposto sono coinvolti in egual misura sia il sentire che il pensiero, considerati non opposti o nemici, ma due facce della stessa medaglia, due manifestazioni della realtà dotate di uguale importanza.

I metodi di lavoro saranno di tipo prettamente esperienziale, svolti attraverso movimenti, meditazioni e visualizzazioni, con ampio spazio al confronto e alla condivisione.
Grande importanza rivestirà anche l’indagine guidata da svolgersi nel quotidianocon esercizi e focalizzazioni suggerite al termine di ogni incontro come traccia da seguire fino al prossimo appuntamento.

Gran parte degli strumenti impiegati appartengono alla sfera della geometria sacra e dell’Enneagramma.
Non sarà tuttavia necessaria alcuna conoscenza in questi ambiti, poiché verranno applicati tramite manifestazioni creative quali la scrittura, il disegno, il movimento e la musica.

Saranno inoltre forniti appunti e materiali didattici a supporto di quanto vissuto negli incontri.

Come, dove e quando

Il corso si svolge sia in edizioni on-line che in presenza.

Per conoscere le date dei prossimi corsi e chiedere maggiori informazione, contattami alla mail ilRicordoGeometrico@gmail.com oppure al numero 3460103401 (Sia via telefono che WhatsApp).