Blog

Abbandonate adesso, istantaneamente, l’idea di essere degli eletti

(Channeling del 7/7/2022)

Abbandonate adesso, istantaneamente, scegliete di abbandonare ora l’idea di essere eletti, di stare tra i salvati, di appartenere ai risvegliati, a quelli che vedranno il mondo nuovo mentre tutti gli altri non vi entreranno.

L’uno senza l’altro, non potete fare nulla.
Tagliate adesso i tentacoli con cui questa definizione vi tiene legati. Ribellatevi. È una forma di schiavitù orribile. Vi incatena e quel che è peggio vi fa sentire felici delle vostre catene. Vi limita e quel che è peggio vi fa sentire privilegiati nell’essere limitati.

Avete disperato bisogno gli uni degli altri, perché nell’equilibrio delle incarnazioni non vi è individuo che sia completo.
Vedete di voi la parte luminosa, la parte pensabile, la luce. Ciò che non vedete e non potrete mai vedere -perché questa è la sua natura- è tutto ciò che non vi definisce, che non vi appartiene. Lo spazio negativo di tutto ciò che non è voi eppure è parte integrante del tutto completo che voi siete.

Avete bisogno gli uni degli altri perché solo negli altri si scorgono le parti invisibili.
È una Regola universale, un equilibrio fatto di Amore. Un amore chiaro e uno oscuro, uno visibile e comprensibile e uno silenzioso, sotterraneo, a volte tenebroso anche. Come nel Tao, dove luce e ombra sono perfettamente unite. È l’unica via di salvezza: prima deciderete di intraprenderla e prima sarete felici.

Non ci sono eletti. Non vi credete mai scelti a discapito di altri.
Dovete ricordarlo e metterlo in pratica. Già da questo istante, già nei prossimi cinque minuti, già dalla prossima volta che penserete a voi e a chi non è voi, sentendovi meglio o peggio di loro.

Ricordati: l’ultima forma d’amore, che conduce allo spirito, è quello in cui tu e ciò che non sei tu vi ricongiungete.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.